The Good Doctor1×15 Heartfelt – 1×16 Pain

Nuovi personaggi, nuovi equilibri e nuovi (costosi) acquisti ci portano verso la conclusione di questa prima stagione di The Good Doctor. Alcune dinamiche sono radicalmente cambiate rispetto al pilot e la serie ci lascia ora il tempo di apprezzare un'evoluzione dei personaggi. Meno piatti, più complessi, molto confusi.

Come mai parliamo di confusione? Diciamo che è in gran parte dovuta ai nuovi specializzandi che sono diventati parte del team del Dottor Melendez. Nell’episodio 15 ci viene introdotto Alex Park (Will Yun Lee, direttamente da Hawaii Five-0), con un passato da poliziotto che verrà a galla immediatamente quando si tratterà di trovare un fegato per un giovane paziente di nome Eric. Il fatto che sia proprio la dottoressa Browne a trovare il fegato sembra un richiamo al terzo episodio di The Good Doctor, dove si era lamentata di dover andare a recuperare l’organo in un altro ospedale. Ora, più matura e determinata, cerca un fegato, va oltre le liste regolari e trova quello di un detenuto di nome Boris che sembra cercare di fare ammenda per le situazioni passate. Il dottor Park però è scettico e non crede che le sue intenzioni siano sincere poiché, dat0 il suo passato da poliziotto, ha visto molti detenuti cercare di fuggire facendosi trasportare fuori dalla prigione usando ogni sorta di scusa.

Il suo comportamento pare fin troppo dubbio – prima fruga nello zaino del bambino per scoprire qualcosa di più su di lui per calmarlo e, in seguito, mentre Boris sta per prendere una decisione estrema, le sue parole non paiono di aiuto. Nell’episodio successivo mostra anche di essere particolarmente informato sul nuovo amico di Shawn, Kenny, e sulla sua fedina penale. La loro relazione è dubbia, in quanto Shawn ha pagato a Kenny e alla sua ragazza una visita al parco divertimenti e l’uomo decide di comprare cinese per entrambi con 20 dollari di Shawn trovati in giro per casa, informando quest’ultimo quando il pollo piccante è già sul tavolo, ma Park ha davvero compreso che non è più un poliziotto? Evidentemente questo suo comportamento andava bene nelle forze dell’ordine, ma ora sta giocando su un terreno diverso e non può usare gli stessi strumenti.

Ma veniamo a colei che sta cambiando le carte in tavole per, sostanzialmente, tutti quanti: la dottoressa Reznick, la co-protagonista che ha oscurato il successo di Shawn e che sta lentamente preparando il terreno per liberarsi dei suoi avversari. La sua strategia è un mix di competitività e gentilezza interessata. Come quando ha un’idea su come aiutare una paziente il cui cuore è cresciuto in una posizione diversa dal normale. L’operazione sembra non essere possibile, ma Reznick conosce una procedura sperimentale (se ne trova sempre una, non è vero?) che permetterebbe di allargare la sua gabbia toracica ed eseguire l’intervento. Quando Shawn obbietta, essa fa leva sul suo autismo e implica che lui non può capire le sofferenze della ragazza, che in queste condizione non può abbracciare nessuno, né uscire di casa.

La sua strategia è un mix di competitività e gentilezza interessata

In seguito, non esita a insistere per mettere una buona parola per il Dottor Kalu in un altro ospedale. Reznick fa notare al dottore che una volta perso il rispetto dei suoi superiori non lo riguadagnerà mai, infatti per due volte attribuisce a lui il merito per due sue intuizioni riguardo una paziente e nonostante questo il dottor Andrews continua a scegliere lei come assistente. Coincidenze? Gli astri? Oppure la cattiva atmosfera che Kalu si è creato attorno in ospedale. Fra l’altro, nulla sembra più legarlo all’ospedale in cui ha lottato per rimanere, visto che con un poco coerente plot-twist, decide di rompere con Claire nonostante avessero appena reso pubblica la loro relazione al ballo di gala dell’ospedale. Perché? La ragazza non ha subito riconosciuto una canzone che era di sottofondo durante una delle loro prime notti insieme in ospedale. Così come la rottura fra Melendez e Jessica, anche questa sembra un artificio della sceneggiatura per cambiare le carte in tavola in maniera repentina, non esattamente una naturale evoluzione degli eventi.

Ma al gala a far da protagonista non è la rottura dei due specializzandi, quanto Shawn e il suo dover affrontare per la prima volta senza l’aiuto del dottor Glassman una situazione sociale che potrebbe aiutare la sua carriera. Fino a questo momento l’anziano dottore si era fatto carico di promuovere nei suoi canali medici l’immagine del giovane specializzando, ma dopo la recente rottura e l’atteggiamento scostante che dimostra, è evidente che Shawn deve imparare a socializzare e ad auto-esporsi nel competitivo mondo della medicina. La soluzione che trova sul momento? Accettare il consiglio di Reznick e comprare un tuxedo che costa, precisamente, 2.368 dollari, nonostante il consiglio del dottor Andrews di noleggiarne uno per 200 dollari e far valere le sue capacità come medico per il resto. Un consiglio disinteressato? O una strategia per togliere la sua concentrazione dalle difficoltà in ambito sociale che il ragazzo incontrerà al gala e farlo arrivare impreparato all’evento? Tutta l’attenzione di Shawn si concentra su questo aspetto, e sembra quasi che il ragazzo credo che sia la sola cosa necessaria per avere successo.

Quello che vediamo è un Shawn che ha perso la sua rete di protezione

Al contrario, quando vede Reznick interagire per trovare nuovi contatti e prova a emularla, si trova impacciato e viene salvato in corner dal dottor Andrews che lo aiuta a socializzare con alcuni affermati dottori. Quello che vediamo è un Shawn che ha perso la sua rete di protezione. Glassman è scostante, Lea è lontana, Kenny è un amico più o meno superficiale… a tutto questo si aggiunge Hunter, un paziente in sedia a rotelle, che mette la sua vita a rischio per poter tornare ad utilizzare le gambe. Shawn è abituato a vedere la sua disabilità come un vantaggio e non capisce perché l’uomo dovrebbe mettere a rischio la propria vita con una moglie che lo ama e un buon lavoro, per poter tornare ad usare le gambe. Lo specializzando mette in luce ciò che la sedia rotelle ha permesso al paziente di imparare, ovvero il valore della pazienza e della determinazione, ma esso lo stronca con una frase emblematica

Perdere questa sedia a rotelle ora, non mi farà perdere le lezioni che mi ha insegnato

Grazie a questa interazione alla vista di Hunter e di sua moglie che si amano, comincia a riflettere sulle sue possibilità concrete, su quello che può raggiungere, incluso l’amore. E arriva perfino a domandare a Claire se essa mai sceglierebbe di stare con qualcuno con delle disabilità. La sua risposta è che ognuno di noi sta affrontando qualcosa, e che dobbiamo solo sperare che qualcun altro ci accetti e ci ami per come siamo, ed è quello che farà lei con sua madre.

Inspiegabilmente, infatti, la madre di Claire si palesa. Grazie a questa improvvisa apparizione scopriamo anche perché le due si erano allontanate. La ragione risiede essenzialmente nel fatto che da adolescente Claire aveva risparmiato 1000 dollari lavorando per comprare un computer. Sua madre si è presa i soldi ed è scappata a Reno dove li ha spesi nel gioco d’azzardo. Ora però afferma di che vuole riavvicinarsi alla figlia e che si sta facendo aiutare per risolvere questo suo problema, ma poi le chiede 2500 dollari per le prime spese del suo appartamento. Il cambiamento sarà vero? Lo scopriremo in seguito.

Due episodi che mettono in luce tanti nuovi equilibri e che sicuramente mostrano come i personaggi già presenti fin dal primo episodio sono influenzati dai nuovi arrivati. La dottoressa Reznick sembra da tenere d’occhio, non è una facile con cui avere a che fare.

Porcamiseria
  • 7/10
    Storia - 7/10
  • 6.5/10
    Tecnica - 6.5/10
  • 8/10
    Emozione - 8/10
7.2/10

In breve

Chi sono i due nuovi personaggi? E come cambieranno i veterani della serie? Rivedere la propria prospettiva completamente, cambiare per se stessi e sopravvivere nel competitivo mondo della medicina – ecco i compiti degli specializzandi. Finalmente la serie rallenta il passo e si prende il tempo di analizzare in maniera adeguata caso per caso.

Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Porcamiseria

7.2

Chi sono i due nuovi personaggi? E come cambieranno i veterani della serie? Rivedere la propria prospettiva completamente, cambiare per se stessi e sopravvivere nel competitivo mondo della medicina - ecco i compiti degli specializzandi. Finalmente la serie rallenta il passo e si prende il tempo di analizzare in maniera adeguata caso per caso.

Storia 7 Tecnica 6.5 Emozione 8
Scopri di più sui Porcamiseria

Ti è piaciuto l'episodio?

like
0
Mi è piaciuto
love
0
Tutto!
haha
0
Divertente
wow
0
Porcamiseria!
sad
0
Meh...
angry
0
Che schifo

Altro su The Good Doctor

The Good Doctor

2×04 Tough Titmouse – 2×05 Carrots

Finalmente veniamo a scoprire di più sul passato di alcuni protagonisti di The Good Doctor, andando a ricostruire la loro storia e venendo a conoscenza di elementi che finora erano stati tenuti all'oscuro. Il ritorno di un altro personaggio già presentato in precedenza nella serie pone la base per dei prossimi sviluppi futuri.

The Good Doctor

2×02 Middle Ground – 2×03 36 Hours

I recenti cambiamenti continuano a movimentare le vite dei protagonisti di The Good Doctor e mentre Shaun si chiude nel lavoro per rimandare il più possibile un confronto di cui ha paura, la dottoressa Lim si guadagna il proprio spazio in una storyline che ci permette di conoscerla meglio.

The Good Doctor

2×01 Hello

Il ritorno di The Good Doctor segna l'inizio di un nuovo capitolo per i medici del St. Bonaventure, alle prese con l'insediamento del dottor Andrews come nuovo direttore dell'ospedale e con il trasferimento del dottor Kalu.