The Freaks

Andrea Serini

Andrea Serini

Il vostro amichevole Andre di quartiere. Drogato di serie tv come di supereroi a fumetti, l'unione delle due cose spesso scatena in lui orgasmi incontrollati. Adoratore di Lost dalla prima alla (ebbene sì) ultima puntata.

Angela Fiore

Angela Fiore

Emigrante con la valigia di cartone, normalmente scrive di business e di musica. Guarda serie “a grappoli” tendendo a ignorare tutto quello che esula dalle sue personali ossessioni perché la vita è troppo breve.

Beatrice Lanzani

Beatrice Lanzani

Inguaribile Serial Addicted, troppo hipster per essere vera. Una nerd in incognito che ha scoperto il piccolo schermo grazie ai teen drama. Da allora, non si è più fermata. Scrive per un web magazine, quando vuol fare la persona seria. Alterna binge watching compulsivo a meticolosa organizzazione. Supereroi, medical drama e serie in costume sono i suoi veri guilty pleasures. Per il resto, è onnivora e mai sazia.

Carmen

Carmen

Cresciuta a pane, zombie e fantasia, sin da fanciulla si distingue per le sue fanfiction su CSI ed altre serie tv di altissimo spessore.
Le piacciono le trame contorte, gli spargimenti di sangue e i drammi koreani.

Claudio Ballabio

Dopo la visione del pilot di Lost ha sviluppato una voglia irrefrenabile di guardare qualunque telefilm gli capiti sottomano. Da allora, cerca senza successo un modo di allungare le giornate a 42 ore.

Domenico Zappone

Domenico Zappone

Terrone a Milano che sogna l'America. Misura il tempo in episodi, Charmed e Friends i suoi più grandi amori seriali.

Enrico Siringo

Sedicente blogger fin dal 2007, se la sua vita fosse una serie TV si intitolerebbe "The Procrastinator". Arrivo sempre tardi con le serie, e sono il classico binge-watcher che per recuperarle aspetta una bella influenza per spararsi dieci ore non stop davanti allo schermo. Keep calm & Drakarys.

Francesca Di Mauro

Francesca Di Mauro

Adoratrice cronica del divano, ho studiato televisione per poter dire "sto lavorando" mentre guardo Grey's Anatomy. Campionessa olimpica di binge-watching, tra una puntata e l'altra cucino torte (ma talvolta sono le pentole che cucinano me!).
Amo i pic-nic, la cioccolata sotto il piumone, i congiuntivi. Odio gli spoiler, le persone che fanno gli spoiler e la cipolla.

Francesco Zito

Francesco Zito

Illustratore per l'infanzia, gli piacciono le serie tv dove sembra non succedere nulla e tifa solo per i personaggi femminili. Vorrebbe vivere nell'America degli anni sessanta e passare le giornate sorseggiando cocktail con Don Draper. Il paradiso lo immagina un po' come Stars Hollow.

Gianmarco Vacca

Quello che fa tanto il precisino su ogni episodio ma che alla fine guarda il peggio trash tra le serie TV. Da Game of Thrones a Revenge, passando per Masters of Sex e Lost, una poliedricità che Madonna se la sogna.

Giovanni Filauri

Giovanni Filauri

Ossessivo-compulsivo e accumulatore seriale di Limited Editions. Decido con cura i traguardi di vita facendoli corrispondere con le premiere di stagione dei telefilm o le uscita dei videogiochi, posticipazioni incluse. Da piccolo volevo essere Super Vicki, sono cresciuto credendo di essere Jack Shephard, vorrei sentirmi Cersei Lannister ma mi ritrovo ad essere Edith Crawley.

Giuseppe Capuano

Giuseppe Capuano

Grazie al suo Tardis viaggia da Sunnydale a Capeside passando sull'isola di Lost. Ha frequentato il Community college ed è contento di avere una Modern Family che gli permette di vedere cose orrende come Last resort. È al contempo un appassionato di fumetti e cinema (da prima che iniziassero a uscire assieme). Non supererà mai il trauma della chiusura di Hannibal e Suburgatory, per questo si consola facendo il wedding planner a Westeros.

Lorenzo Peroni

Lorenzo Peroni

Storico dell'arte e studioso di cinema. Astuto tricarico, Stephanie Forrester è il mio animale guida.

Mabel Mezza

Mabel Mezza

Studentessa di Lettere che ha sognato sempre una vita alla Sex and the City, con un po' del mistero di Desperate Housewives e il pizzico di avventura di Revenge. Telefilm addicted al più alto livello, vedere serie TV è la mia passione, scriverci sopra uno stile di vita!

Manuel Sette

Manuel Sette

Ho iniziato a vedere serie TV quando Sidney Fox esplorava tombe e Xena ululava lanciando dischi rotanti: da allora, la mia vita è scandita da episodi, forse troppi. Studio medicina, ma se pensate sia una Meredith Grey wannabe vi mando la mafia di Shonda a casa.

Marco D

Marco D

A boy. A financial journalist. In Milan.
Guest Star su SerialFreaks, recensisce per noi "1992" e "Transparent".
Da un'idea di Stefano Accorsi.

Matteo Troiani

Matteo Troiani

Designer con la passione per il cinema, le serie tv, la musica e tutto ciò che può essere recensito. Lost il primo grande amore, Breaking Bad l'ultimo, il prossimo... coming soon.

Nicola Bronzino

Nicola Bronzino

Accumulatore compulsivo e curioso maniacale, attende da anni che su Milano si abbatta un uragano per chiudersi in casa e smaltire gli arretrati di serie. Ha una predilezione per prodotti di provenienza anglosassone (Whitechapel, Broadchurch, Misfits) e storie di fantapolitica o costellate di morti ammazzati (House of Cards, Dexter, Fargo). In esclusiva per SerialFreaks guarderà la seconda stagione di True Detective.

Paolo Armelli

Paolo Armelli

Scrive in un'agenzia di comunicazione e per i siti di alcune testate come Wired e Style Magazine. Si occupa di libri, moda, media e altre cose pop.

Redazione

Redazione

Le nostre opinioni quotidiane sulle vostre serie tv preferite. E quando uno solo di noi non basta, scendiamo in campo tutti insieme.

Silvia Melone

Silvia Melone

Vera, profonda e carnale passione per le serie tv. Buffy fu l'apripista, The OC l'obbligatorio teen drama di passaggio ed infine la vera e propria consacrazione amorosa con Lost. Amante di Game of Thrones, Sherlock, Penny Dreadful, Vikings e True Blood. Un genere preferito tra horror, poliziesco, romantico o storico? Sarebbe come chiedere ad un bambino che entra in un negozio di caramelle di scegliere tra orsetti gommosi, stringhe di liquirizia o marshmallow!

Simone Di Giovanni

Affetto da dipendenza seriale, adoratore di Lost, vorrebbe essere figlio illegittimo di William Walker. Poiché come tale il suo motto è In Vino Veritas, deve confessare di aver visto anche le serie più trash mai prodotte (chi ha detto Pretty Little Liars?)

Stefano Carlo Vittorio

Stefano Carlo Vittorio

New kid on the block. Ho iniziato a guardare serie tv perché tutti i miei amici erano fidanzati. Ho continuato anche quando si sono lasciati. Lost ha un posto speciale nel mio cuore: è stata la prima serie che ho abbandonato a metà.

Stefano Romagna

Stefano Romagna

Appassionato grammarnazi, signorina Rottermeier dei Social Media, rappresento l'anello di congiunzione fra Sheldon Cooper e Miranda Priestley anche se amo le serie tv più delle scarpe e della fisica teorica. "We have to come back" è il mio mantra personale.

Stefano S.

Stefano S.

Da sempre amante di tutto ciò che è narrativo, si è appassionato al mondo telefilmico grazie alle serie fantasy, soprattutto Merlin. Dopo vari esperimenti, è diventato un divoratore onnivoro di episodi, sviluppando una certa preferenza per le serie dalle trame complicate e i personaggi tormentati: è abbastanza ottimista (leggasi: megalomane) da pensare di poter risolvere questi dilemmi con le sue recensioni e di avere tempo, tra un episodio e l'altro, di prepararsi per la maturità classica.