The Affair

3×04 Episode #3.04 – 3×05 Episode #3.05

Alison è sempre più determinata a riprendersi la piccola Joanie e questo la porterà a riavvicinarsi a Cole. Il tutto verrà però complicato dal ritorno di Noah a Montauk.

The Affair 3×04 EPISODE #3.04 – 3×05 EPISODE #3.05 recensione

Nel quarto e quinto episodio di The Affair cambiano le ambientazioni, ci si sposta interamente Montauk, ma non cambiano ahinoi le dinamiche tra i protagonisti.

Episodio 4: Cole/Alison

Con un trattamento a dir poco irrispettoso, è giunto finalmente il POV dedicato a Cole anche se, ad un’analisi più approfondita, si potrebbe dire che l’intero episodio sia dedicato alla figura di Alison. Lo si può intuire già dai primi fotogrammi, da quel sogno erotico di Cole che lo vede avvinghiato alla sua sensuale ex-moglie.

È vero, nel corso dell’episodio ci viene raccontata la vita del nuovo Cole: una famiglia amorevole, una moglie che lo ama e che si è presa cura della piccola Joanie come fosse sua, un’attività economica florida, una splendida casa in costruzione. Nei fatti però, la metà dedicata al personaggio interpretato da Joshua Jackson è piuttosto focalizzata su Alison, con gli occhi di un uomo ancora profondamente legato al tormentato primo amore.

The Affair 3×04 EPISODE #3.04 – 3×05 EPISODE #3.05 recensione

Protagonisti gli sforzi di Alison di essere una buona madre per Joanie, nonostante tutte le sue insicurezze e il suo mal di vivere, la fermezza di volersi lasciare alle spalle i fantasmi del suo passato e chiaramente anche i suoi trascorsi con Noah, la cui aggressione fa riaffiorare vecchi rancori. Nella metà dedicata ad Alison invece, prevalgono il suo perpetuo senso di inadeguatezza, il suo essere condizionata – ancora – da quella disgrazia così lacerante da non essere stata mai del tutto superata. Grazie anche ad un’attenta regia, Ruth Wilson riesce a brillare in quello che oggettivamente le riesce meglio; d’altronde i limiti nella scrittura del suo personaggio non sono una colpa da addebitarle.

Contrapposta alla figura di Alison è chiaramente quella di Luisa, che in entrambi i POV viene chiaramente dipinta come la strega cattiva di The Affair, ma che a ben vedere è solo una donna che lotta per la sua famiglia, e che sa ammorbidirsi – pur con la dovuta diffidenza – nei confronti di quella donna che sta minando – senza rendersi conto di quanto – il suo idillio con Cole, nel tentativo di non essere quel mostro dipinto da Alison in un intenso confronto tra le due.

E prevedibilmente, in entrambe le metà dell’episodio Cole finirà nel letto di Alison, tra attrazione fatale e sensi di colpa, lasciandoci con quella sensazione a metà tra il cliché da soap opera e il lieto fine di una bella storia d’amore.

The Affair 3×04 EPISODE #3.04 – 3×05 EPISODE #3.05 recensione

Una sufficienza raggiunta per questo quarto episodio di The Affair, che rimane nella sua comfort zone, sprecando tuttavia l’occasione di dare un necessario approfondimento psicologico al personaggio di Cole.

3

 

Episodio 5: Alison/Noah

Il quinto episodio vede il ritorno in quel di Montauk di Noah e allo stesso il punto più basso di questa stagione. Con una storia – l’aggressione a Noah – dall’enorme potenziale, gli sceneggiatori preferiscono dare una svolta soap-operistica all’intreccio narrativo, lasciando lo spettatore profondamente infastidito.

A pochi giorni dell’aggressione Noah decide di tornare inspiegabilmente a Montauk evidentemente spinto dagli ormoni dalla sua voglia di riprendersi Alison, per uno strampalato ritorno di fiamma. Inspiegabilmente perché c’è un killer a piede libero, perché probabilmente metterà in pericolo l’amore della sua vita – a suo dire – e perché di certo l’intero clan dei Lockhart andrà su tutte le furie nel vedere l’assassino di Scotty di nuovo in giro. Insomma, ci troviamo di fronte al solito Noah in piena crisi di mezz’età. Capiamo la necessità di far collimare le diverse storyline finora sviluppate in location diverse e distanti tra loro, ma l’espediente sembra davvero preso per i capelli.

The Affair 3×04 EPISODE #3.04 – 3×05 EPISODE #3.05 recensione

Alison dal canto suo appare inizialmente ferma nel rimandarlo a casa, nel chiudere definitivamente i conti con l’uomo facendogli firmare le carte del divorzio. La custodia della piccola Joanie rimane sempre il suo obiettivo primario. Eppure, complice l’assurda e fuori luogo gita fuori porta dei due ex-amanti clandestini, la posizione della donna si ammorbidisce inspiegabilmente. Inizialmente lucida nell’analisi di come la loro relazione non fosse stata frutto di vero amore quanto di una necessità reciproca di dare una svolta alle loro vite, Alison cederà allo spirito adolescenziale di Noah. E quindi via a scene da Titanic su un battello, al bagno nudi in un idromassaggio in una villa incustodita con tanto di natiche di Noah in bella vista. E noi lì, increduli di fronte a questi accadimenti gratuiti e fuori contesto.

A salvarci da questa assurdità generale, il commovente racconto di Noah su sua madre e l’inquietudine data dal senso di persecuzione dell’uomo, che riprende a vedere il suo presunto attentatore che lo osserva da lontano. Non mancano per fortuna i flashback dal carcere con un superlativo Brendan Fraser, oggettivamente il faro di questa stagione. E infine, non possiamo non citare l’ansiogeno cliffhanger finale con l’incidente di Noah che lo costringerà a rimanere a Montauk, in cui prevale ancora la scelta registica di non farci capire se la persecuzione da parte di Gunther sia reale o frutto delle allucinazioni di Noah.

The Affair 3×04 EPISODE #3.04 – 3×05 EPISODE #3.05 recensione

In tutto questo però, disturba – e non poco – la scelta di far capitolare Alison con Noah dopo il già citato racconto sul suo passato. A pochi giorni dalla notte passata con Cole. Lasciateci indovinare, una nuova gravidanza dal padre ignoto per Alison? Uno scenario da soap opera da quattro soldi che non ci meriteremmo affatto.

2.5

 

Vota l'episodio!

Sei d'accordo con noi o avresti dato un voto diverso? Dai i tuoi porcamiseria all'episodio e dicci che ne pensi nei commenti!

1 Porcamiseria2 Porcamiseria3 Porcamiseria4 Porcamiseria5 Porcamiseria
Hanno votato questo episodio 2 lettori, con una media di 1,50 porcamiseria su 5.
Loading...

 

UPDATE: Gli errori capitano a tutti, e per qualche strana associazione mentale avevamo chiamato erroneamente Erin la bambina di Alison e Cole anziché Joanie. Incidenti di percorso che capitano quando si seguono troppe serie. Grazie per la solerzia con cui ci fate notare questi piccoli errori 🙂

 


 

L'Autore

Simone Di Giovanni

Affetto da dipendenza seriale, adoratore di Lost, vorrebbe essere figlio illegittimo di William Walker. Poiché come tale il suo motto è In Vino Veritas, deve confessare di aver visto anche le serie più trash mai prodotte (chi ha detto Pretty Little Liars?)

  • Anna Scattone

    Comunque la bambina si chiama Joanie

    • Simone DG

      Sì hai ragione! Troppe serie, troppi nomi e a volte il cervello va in corto. Corretto, vedi l’update!