Wednewsday

Wednewsday #87 – Notizie col botto, smentite e rumours di inizio anno

Redazione
Scritto da Redazione

Dai rumours esilaranti e poi smentiti, ai rinnovi e alle novità attese nei prossimi mesi, ecco il primo Wednewsday di SerialFreaks del 2017.

Anno nuovo, abitudini vecchie: anche nel 2017, noi della Redazione di SerialFreaks vi faremo compagnia di settimana in settimana con le news più succulente e interessanti, accompagnandovi nel mare di bufale televisive che infesta il web.

E a proposito di bufale, il 2017 si è aperto con la madre delle notizie false: già negli ultimi mesi del 2016 era circolata in Internet la voce secondo cui Will & Grace sarebbe ritornato con nuovi episodi – ora sappiamo che la reunion è stata fatta in vista delle elezioni presidenziali americane. Finita l’euforia da comeback e subito dopo il saluto commosso del cast a Debbie Reynolds (Bobbi Adler, la madre di Grace), venuta a mancare il giorno dopo la figlia Carrie Fisher, negli ultimi giorni diversi siti si sono rimpallati la notizia scottante del certo ritorno della sitcom con dieci nuovi episodi. Ahinoi, complici il clickbaiting sfrenato e una cascata di tweet e retweet che sembravano promettenti, Will & Grace non è ancora destinato a tornare, come Debra Messing tiene a precisare:

 

 

Nessuna bufala invece per Bates Motel, il prequel che racconta l’evoluzione maniacale di Norman Bates e del rapporto con sua madre Norma (interpretata dalla magistrale Vera Farmiga), entrambi protagonisti del cult Psycho di Alfred Hitchcock. La serie tornerà, con un mese di anticipo rispetto al solito, il prossimo 20 gennaio con una quinta e purtroppo ultima stagione. Grandi novità sono attese per il drama, che quest’anno avrà una guest star d’eccezione: nientemeno che Rihanna. La produzione è entusiasta della partecipazione della popstar, che rivestirà i panni della celebre Marion Crane (ricordate la scena della doccia?) e che servirà da ponte tra Bates Motel e la storia originale di Psycho.

Mentre da oltre la Manica i nostri corrispondenti (ma chi?) ci rassicurano sulle condizioni di salute della regina Elisabetta, sopravvissuta indenne a questo impietoso 2016, Netflix ci dà la certezza circa il ritorno di The Crown con una seconda stagione. Il kolossal sulla vita pubblica e privata della sovrana più longeva al mondo ritornerà infatti verso la fine di quest’anno (al momento non c’è ancora una data certa) e si focalizzerà sul rapporto padre-figlio tra il Duca di Edimburgo (Matt Smith) e il Principe Carlo, mantenendo l’impegno degli autori di voler raccontare tutti i decenni del regno di Elisabetta II (Claire Foy).

Un ritorno è atteso anche per The Man in the High Castle, la serie di Amazon Studios ambientata in un mondo post-bellico in cui la Germania, il Giappone e l’Italia hanno vinto la Seconda Guerra Mondiale. TMITHC tornerà con una terza stagione, dopo una prima stagione dai buoni ascolti e il pilot della seconda stagione partito con il turbo, ma al suo timone non ci sarà Frank Spotnitz, che aveva curato l’adattamento del romanzo di Philip K. Dick, bensì il nuovo produttore esecutivo Eric Overmeyer. A quest’ultimo è affidato il compito di replicare i successi di questa serie, a cui vi consigliamo di dare un’opportunità leggendo anche le nostre recensioni.

 

L'Autore

Redazione

Redazione

Le nostre opinioni quotidiane sulle vostre serie tv preferite. E quando uno solo di noi non basta, scendiamo in campo tutti insieme.